Vai alla barra degli strumenti
Distribuiamo Ricambi Originali
Amiamo quello che facciamo
E FACCIAMO CIO' CHE AMIAMO!
Previous
Next

NEWS settembre 2020

AsConAuto Informa Edizione Locale UCAV Ricambi

On line il nuovo numero, per visualizzarlo – cliccare qui >>>

Martini Motors: codice UCAV Ricambi a 4 numeri

Eh si, proprio così: quello dei Fratelli Martini è uno dei primi codici che veniva assegnato ai Clienti del Consorzio Varesino nei primi anni del suo esordio nel mercato dei ricambi originali. Un vezzo da sfoggiare, che distingue la lunga e proficua collaborazione tra UCAV Ricambi e una delle Officine “più sportive” del network che celebriamo sulla copertina di AsConAuto Informa del mese di settembre 2017. Un ringraziamento ai fratelli Martini, Massimo e Claudio, che dal 2003 comprano e installano solo ricambi originali sulle vetture di serie che la loro Officina di Bollate (MI) ripara con dedizione e passione facendo posto anche al restauro di quelle d’epoca e alla preparazione di quelle da corsa. Leggi l’articolo dedicato alla Martini Motors cliccando qui >>> Se anche tu appartieni alla filiera automotive e vuoi sapere come fare parte della Rete di UCAV Ricambi, chiedi informazioni compilando il modulo cliccando qui >>> e verrai ricontattato quanto prima per gli approfondimenti.

Il mercato dell’auto: prospettive in crescita

Sempre attese le news sul settore automotive del mese di settembre, che nel nostro paese coincide con la ripresa del lavoro dopo la pausa estiva. Quindi…buone nuove: in agosto sono state immatricolate 83.363 autovetture con una crescita del 15,8% sullo stesso mese del 2016. Sicuro che questo è il mese più atipico dell’anno per la filiera, ma un’infilata di valori come questi - up del 15,8% nel 2015, del 15,9% nel 2016 e dopo aver chiuso il consuntivo dei primi sette mesi del 2017 con un incremento dell’8,6% - ci dicono che il comparto tiene il passo dell’economia italiana. Ciò asseverato dai dati sul Pil anticipati il 16 agosto 2017 e altrettanto da quelli sulla produzione industriale e sulla fiducia di consumatori e imprese dove, sempre nel mese numero 8 del calendario, si registra un vero e proprio balzo:

 l’indice per i consumatori passa da 106,9 di luglio a 110,8 di agosto, quello per le imprese sale da 105,6 a 107. E proprio l’analisi dei dati sul Pil e sulla produzione industriale ci dicono che il settore dell’auto ha un ruolo decisivo nella ripresa dell’economia nel nostro paese: e questo ottimismo è testimoniato dall’incremento della quota di Concessionari che prevedono a tre/quattro mesi domanda stabile sui buoni livelli attuali o in aumento, passando dal 52% di giugno al 73% di luglio e all’81% di agosto.

Inoltre se si analizzano i dati sulle immatricolazioni per tipo di acquirente, il consuntivo a fine agosto conferma un impulso della domanda da parte delle aziende piuttosto che dai privati. Ma, nelle immatricolazioni alle imprese bisogna tenere conto che sono incluse pure autovetture immatricolare a km zero che poi vengono vendute ai privati. Idem per una certa quota di vetture che alimentano il noleggio a lungo termine: quindi, emerge con chiarezza che pure la domanda dei privati si mantiene sostenuta. La pronta risposta del mercato dell’auto al miglioramento delle prospettive dell’economia italiana potrebbe a breve indurre a rivedere le previsioni per le immatricolazioni in Italia non tanto per il 2017, quanto per il 2018. E siamo curiosi di conoscere i trend e le prospettive dell’immediato, partecipando ad alcuni convegni specifici che ci piace segnalare a favore di tutti coloro che operano sia nel mercato della Vendita sia in quello del Post Vendita. Appuntamenti da segnare in agenda:

• 26/09/2017 Roma: “Il contributo dell’Auto alla ripresa dell’economia Italiana”. Convegno organizzato dal Centro Studi Promotor in collaborazione con il Motor Show di Bologna, con il supporto di Unrae ed Anfia
• 16-17/10/2017 Milano: “La distribuzione Auto da Prodotto a Servizio”. Convegno di Automotive Forum (Quintegia)
• 18/10/2917 Milano: “Il cuore dell’automotive. Batte in Italia”. Convengo organizzato da #FORUMAutomotive
• 27-28/10/2017 Mantello (SO): “Vendere automobili nel 2.0. Evoluzioni delle prospettive di un mestiere”. Convegno a cura di Anticrisi Day Onlus, dove sarà presentato lo scenario a medio termine del comparto attraverso i dati dell’Automotive Dealer Report 2017-2018

Francoforte 2017: la biennale di prodotto cambia pelle

Ogni due anni, in quelli dispari, se si vuole capire verso dove sta andando la produzione automobilistica, bisogna prendere un aereo (si può fare in giornata), fare scalo a Francoforte, indossare un paio di scarpe comodissime e visitare i padiglioni di quello che è ritenuto uno dei Saloni dell’Auto a respiro internazionale, da cui cogliere quali saranno i mood per i prossimi anni nel comparto. Un investimento in tempo e denaro che vale la pena fare, specie quest’anno, dove il segnale di come stanno cambiando le richieste del mercato è forte e chiaro. Quella del 2017 è la 67a edizione e, per la prima volta, è un Salone che parla più tedesco del solito: mancano infatti brand “pesanti”! Fiat, Alfa Romeo, Jeep, Peugeot, DS, Nissan, Mitsubishi, Volvo hanno declinato per girare gli investimenti su altri tipi di attività ed eventi, lasciano posto ad altri brand trasversali a vocazione tecnologica come Facebook, Google, IBM, Siemens, BlaBlaCar che hanno già fatto ingresso in un ambito che sta diventando sempre più anche loro, a dimostrazione che il confine fra Industrie dell’Auto e tecnologiche è sempre più labile e che le invasioni di campo

Ladies al volante: si sfiora la parità!

46,12%: questa la percentuale di veicoli circolanti in Italia intestati a donne. Questo uno dei dati che Facile.it - il portale che confronta i costi delle assicurazioni auto -, che ci dicono anche che, fra le 20 regioni italiane, il primato di quella con la maggiore quota spetta alla Valle d’Aosta dove quasi 6 auto su 10 sono di proprietà femminile (58,10%). A seguire si trova l’Umbria (53,11%) che precede il Friuli Venezia Giulia (51,15%) ed il Lazio (51,06%). Situazione di pressoché assoluta parità fra il sesso forte e quello gentile, perlomeno in termini di proprietà dell’auto dove le donne nelle Marche segnano il 50,92%, in Toscana 50,43% e in Emilia Romagna 50,41%. Le proporzioni si invertono e fanno

prevalere la proprietà maschile nel Veneto (donne 48,32%), in Campania (39,55%) e in Puglia (36,09%).

E pochi sanno che fino a non troppo tempo fa, tra i parametri considerati dalle compagnie per calcolare i premi dell’RC auto, rientrava anche il sesso dell’intestatario della polizza, elemento che, contrariamente a quello che si potrebbe ritenere, favoriva le donne, almeno fino ad una certa età. Statistiche ufficiali – in uso fino a quando, nel dicembre del 2012, la Corte di Giustizia Europea dichiarò inapplicabile questo genere di differenziazione – attestavano come le neopatentate fossero molto più prudenti dei loro colleghi uomini e, rispetto a loro, fino a che avevano 19 anni, causassero il 25% di incidenti in meno. Con l’andare del tempo, però, questa differenza si riduceva, passando già al 9% fra i 30 ed i 33 anni della conducente e invertendo la proporzione una volta che la titolare di polizza aveva superato i 40 anni.

Dagli “anta” le donne denunciavano più incidenti dei loro coetanei di sesso maschile, ma spesso in realtà spettava a loro, titolari del contratto di assicurazione, denunciare il sinistro causato dal figlio che, come avviene in molte famiglie, faceva i suoi primi anni al volante guidando l’auto materna.

Quindi il famoso proverbio “Donne la volante, pericolo costante” possiamo archiviarlo, vero?

Carnago Country Fest: al via la 3a edizione

Quattro giorni di atmosfera country immersi nei prati della Fattoria Cogo: ecco in cosa consiste l’atteso evento del 28, 29, 30 settembre e 1 ottobre 2017 a Carnago (Va) a cui non mancare, organizzato dall’omonima Associazione Pro Loco. Dress code: agricolo, vale a dire cappello western e stivali per partecipare ad un carosello di eventi, fatto di 4 giornate dove una parte sarà dedicata agli appassionati di musica e ballo country con una routine di stage gratuiti tenuti da presenter e DJ di ottimo livello coordinati dalla coreografa Dana Goodin. E poi, momenti di incontro che sono diventati un vero cult come l’” Horse FEST”, patrocinato dal Consorzio Cavalli Varese che prevede, anche in notturna, spettacoli equestri e caroselli. Una fiera dedicata al country style con attrazioni per tutte le età, insomma: dai laboratori didattici a tema, animazioni per gli under 10, battesimo della sella, scivolo gonfiabile, Hyride (percorso attraverso 30,000 mq. di campi a bordo di un carro trainato da un trattore), visite guidate alla fattoria, concerti live, circuiti equestri e la rievocazione storica della vita quotidiana del 10th Infantry Regiment of Louisiana of the C.S.A Army: un autentico salto nel tempo attraverso l’allestimento di un campo militare confederato, dove la vita si è fermata al 1865. Il Saloon di rito non mancherà e sarà aperto tutte le sere dalle ore 19,00 e domenica anche a mezzogiorno. Programma completo su facebook/prolococarnago e facebook/fattoriacogocarnago

CHI SIAMO

Gli esordi di UCAV RICAMBI risalgono al 2000 per iniziativa di un gruppo di Concessionari della provincia di Varese: 16 infatti saranno i Soci fondatori che l’11 maggio 2001 costituiscono la Società Consortile iniziando l’attività di distribuzione il 1° Febbraio 2002, dopo un intenso periodo di selezione e formazione del Personale.

L’espansione dell’attività di distribuzione dei ricambi originali è stata immediata tanto da annoverare, nel 2003, l’ingresso dei Concessionari di Milano Nord.

Il Consorzio UCAV oggi rappresenta 38 aziende, tra Concessionarie ufficiali ed altre operanti nella vendita diretta e nel Post-Vendita che rappresentano un totale di 48 marchi tra autoveicoli e veicoli industriali, e svolge il suo servizio per oltre 500 Officine e Carrozzerie selezionate, consegnando oltre 300.000 colli all’anno, impiegando 19 Addetti tra cui 3 Commerciali (promoter), 1 Assistente Esecutiva, 1 Direttore Generale e 14 Logistici. Il Network collegato al consorzio è servito da 14 furgoni.

I risultati di successo conseguiti nel giro di pochi anni dalla costituzione hanno permesso ai Soci UCAV di investire ulteriormente nello sviluppo del Consorzio, deliberando nell’Aprile 2004 l’acquisto di un immobile sito nel comune di Albizzate, fulcro della zona servita. L’immobile, finito di ristrutturare a settembre 2005, dispone di 100 mq. di uffici, altrettanti di Sala Riunioni attrezzata, 200 mq. di magazzino, 250 mq. coperti adibiti allo “scambio” dei colli contenenti i ricambi originali che viene effettuato puntualmente alle ore 08.30 ed alle ore 12.00 di ogni giorno lavorativo. Inoltre ci sono circa 1000 mq. di piazzale scoperto ove è ubicata anche la cisterna per effettuare direttamente il rifornimento dei furgoni. Da marzo 2012 l’immobile è stato ampliato con ulteriori 250 mq. coperti, che hanno portato ad un totale di 500 mq. la zona adibita allo “scambio” dei colli contenenti i ricambi originali.
Il servizio erogato da UCAV ai Clienti del Consorzio è completamente gratuito poiché i costi di una struttura così efficiente sono sopportati dai Concessionari fornitori ed ampiamente sostenuti da un giro di affari che nel 2018 è stato di oltre 29 milioni e 600 mila Euro, con il miglior rapporto fatturato per cliente di tutti i Consorzi associati ad Asconauto.

ORGANIGRAMMA

0
Aziende
0
Officine e Carrozzerie
0
Punti di ritiro presso le concessionarie associate
0
Addetti
0
Promoter
0
Logistici e furgoni
0
Marchi Rappresentati

CONTATTI

UCAV Ricambi S.c.r.l.