Vai alla barra degli strumenti

Scarcella

La scarcella di Pasqua molfettese è uno dei dolci più tipici e tradizionale della città, dove ancora oggi in ogni casa nel periodo pasquale viene riproposta annualmente. Ne esistono differenti preparazioni ma tutte si accomunano nella pasta frolla e nelle decorazioni con motivi pasquali, spostandosi di paese in paese nelle vicinanze ne troveremo di modelli leggermente differenti… quella ricoperta con la glassa di zucchero, quella semplicemente decorata con un uovo sodo, o ancora quella ripiena o non ripiena.

La tipica molfettese prevede il ripieno e la glassa a ricoprire la pasta frolla con decorazioni colorate.

La preparazione può sembrare un pò laboriosa ma ne varrà la pena!

Preparazione:

Come prima cosa bisogna partire dalla pasta di mandorle.

Scottiamo le mandorle in acqua bollente per circa due minuti, scoliamo, sbucciamo e infine tritiamo finemente.

Poniamo il tritato in una padella antiaderente con lo zucchero, gli aromi la scorza grattugiata del limone e pochissima acqua (da aggiungere gradualmente); cuociamo fino a quando il composto diventerà omogeneo e sostenuto.

Nel frattempo che lasciamo raffreddare possiamo preparare la glassa mettendo in un pentolino acqua e zucchero, portiamo ad ebollizione e dopo circa 10 min facciamo una prova per verificare se la glassa è pronta. Mettete una goccia tra due dita e mentre le distacchiamo se verifichiamo che si formerà un filo che non si rompe vuol dire che possiamo toglierla dal fuoco e lasciarla raffreddare.

Per la pasta di mandorle, mettiamo la farina, uova, zucchero, olio, vanillina, lievito o ammoniaca e la scorza di limone.

Impastiamo il tutto fino ad attenere un impasto compatto simile a quello della pasta frolla (se l impasto risulti un pò duro possiamo aggiungere un pò di latte impastarlo nuovamente).

Stacchiamo un pezzo della massa frolla e stendiamolo con un matterello ad uno spessore di 3-4 mm e diamogli una forma a nostro piacimento (colomba, cuore, fiore ecc.) disegnato il disegno sulla carta da forno lo utilizzeremo per ritagliare l impasto, per poi posizionarlo su una teglia rivestita da un altra carta da forno completa.

Ora dobbiamo stenderci sopra con uno strato sottile l’impasto di mandorle, spalmiamo sopra ad esso la marmellata e qualche scaglia di cioccolato fondente e chiudiamo con la restante pasta frolla sempre della stessa forma, siggillliamo bene i bordi con le dita in modo che durante la cottura non fuoriesce il contenuto.

Cuociamo a 180° per 20-25 minuti.

Riprendiamo la glassa e mescoliamo fino a quando il composto diventerà bianco e setoso. Ora possiamo versare la glassa sulle scarcella e velocemente decoriamo a nostro piacimento prima che la glassi si asciughi.