Vai alla barra degli strumenti
Description

Continua l’emergenza in Italia legata al coronavirus: i morti attualmente sono sette. Tutte le vittime sono persone anziane o con altre malattie pregresse: sei delle sette vittime sono decedute in Lombardia. Di questa mattina invece è la notizia del primo caso accertato nel Sud Italia, una turista bergamasca che si trovava in vacanza a Palermo. I contagiati sono 283, ha detto il commissario straordinario Angelo Borrelli fornendo il bollettino aggiornato con i numeri relativi ai positivi nel nostro paese. I due casi sospetti di coronavirus in Toscana sono stati confermati da Borrelli, che ha anche confermato il caso in Sicilia sottolineando però «che sono in corso le ultime verifiche da parte dell’Istituto di Sanità».

Nei 283 contagiati sono comprese anche le sette vittime accertate e il ricercatore guarito e dimesso dallo Spallanzani nei giorni scorsi. Attualmente sono 7 le regioni interessate dai casi di coronavirus, più la provincia autonoma di Trento e Bolzano. 212 sono i contagiati in Lombardia (comprese le 6 vittime), 38 quelli in Veneto (compresa una vittima), 23 in Emilia Romagna, 3 in Piemonte, 3 nel Lazio (la coppia di cinesi allo Spallanzani e il ricercatore guarito), 2 in Toscana, uno in Sicilia e uno in provincia di Bolzano. I ricoverati in ospedale con sintomi sono complessivamente 109, quelli in terapia intensiva 29 e quelli in isolamento domiciliare 137.

LITE GALLERA-CONTE Intanto scatta la lite tra l’assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera e il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte«Una dichiarazione inaccettabile da una persona ignorante, perché ignora assolutamente quali erano e sono i protocolli definiti dall’Istituto Superiore di Sanità. Noi abbiamo seguito pedissequamente ciò che era stato determinato dall’ISS e le linee guide del Ministero», ha detto Gallera commentando le parole di Conte ai microfoni di Agorà, trasmissione di Raitre condotta da Serena Bortone.

COSA AVEVA DETTO CONTE

La lite era cominciata ieri sera dopo l’intervista di Conte a Frontiere su Raiuno. «Il sistema sanitario – ha osservato Conte – in Italia è di competenza regionale e non è predisposto per una emergenza nazionale. Per questo un coordinamento è necessario. Se non siamo coordinati non riusciremo a contenere il virus in modo efficace. Per questo domani mattina parlerò con tutti i governatori in videoconferenza, anche quelli delle Regioni che non sono coinvolti».

«Tutti dobbiamo perseguire un coordinamento. Se non ci riuscissimo saremmo pronti a misure che contraggano le prerogative dei governatori. Ma non dobbiamo arrivare a questo. Anche perché per ora la collaborazione è accentuata. il coordinamento funziona Ci aspettiamo un impatto sul contenimento. Ma se fosse necessario occorreranno misure centralizzate efficaci. Misure straordinarie».

LA DIRETTA

Ore 12.35 Casi in 20 province Sono 20 le province che registrano casi di coronavirus, secondo i dati della Protezione civile. In dettaglio, in Lombardia, Lodi (101 casi), Cremona (39), Pavia (17), Bergamo (14), Milano (3), Monza Brianza (2), Sondrio (1); in Veneto, Padova (30), Venezia (7), Treviso (1); in Emilia Romagna, Piacenza (17), Parma (4), Modena (1), Rimini (1); in Piemonte, Torino (3); in Toscana, Firenze (1), Pistoia (1); in Trentino Alto Adige, Bolzano (1); in Sicilia, Palermo (1); nel Lazio, Roma (3). In Lombardia ci sono 35 casi positivi in fase di ospedalizzazione o isolamento.

Ore 12.26 Positivi due specializzandi a Milano Sono risultati positivi al coronavirus due dei quattro specializzandi del dermatologo che lavora al Policlinico di Milano, risultato positivo al coronavirus nei giorni scorsi. Dei quattro, solo uno – che però è risultato negativo – avrebbe effettuato visite nei 10 giorni scorsi. I due medici risultati negativi sono liberi, mentre gli altri due positivi sono in isolamento volontario: presentano sintomi lievi, già in via di risoluzione. È quanto si apprende da fonti qualificate.

Ore 12.11 23 casi in Emilia Alcuni nuovi casi di Coronavirus in Emilia-Romagna, che portano a quota 23 il numero dei contagiati sul territorio regionale. Tra questi c’è una persona di Rimini, ricoverata in ospedale, di ritorno da un viaggio all’estero. «Su quest’ultimo caso sono in corso approfondimenti sul piano epidemiologico», spiega la Regione. Altri due nuovi casi, entrambi riconducibili al focolaio lombardo, riguardano cittadini di Parma. Un terzo, un’operatrice sanitaria dell’ospedale di Piacenza.

Ore 12.05 Sei contagiati tra i compagni del ‘paziente 1’ «Attualmente i ragazzi del Picchio Calcio sono stati sottoposti chi in ospedale chi direttamente a casa a tampone. Ad ora risultano 6 persone contagiate dal Virus». Lo comunica il Picchio Calcio, la squadra dilettanti dove gioca il paziente 1, il 38enne che si era recato al pronto soccorso di Codogno e poi risultato positivo al Coronavirus. Le persone che sono state a contatto con il paziente 1, che sabato 15 febbraio era sceso in campo con la sua squadra, e che hanno contratto il virus «non hanno sintomi e – rende noto la società – verranno curate da casa».

Ore 12.02 I due casi sospetti di coronavirus in Toscana sono stati confermati dal Commissario Angelo Borrelli. Il capo della Protezione Civile ha anche confermato il caso in Sicilia sottolineando però «che sono in corso le ultime verifiche da parte dell’Istituto di Sanità».

Ore 11.58 Salvini: anno scolastico prolungato «Se il protrarsi della chiusura delle scuole sarà di oltre 1 settimana bisognerà pensare di prolungare l’anno scolastico oltre la data di chiusura preventivata». Così Matteo Salvini presentando il piano della Lega per affrontare l’emergenza coronavirus.

Ore 11.55 Uno dei toscani tornato da Codogno Uno dei due casi toscani, sospetti positivi che devono essere validati dall’Iss, è un informatico di 49 anni rientrato giovedì sera da Codogno (Lombardia) dove ha soggiornato tre giorni per lavoro. Lo rende noto la Regione Toscana spiegando che «fin da venerdì si è messo in autoisolamento volontario su indicazione del medico di famiglia e sotto sorveglianza della Asl». Ieri mattina ha avuto la febbre alta e un’ambulanza lo ha portato all’ospedale di Pistoia dove si trova in isolamento.

Ore 11. 58 Si fa più vicina la possibilità di avere un vaccino contro il Covid19. L’azienda biotech americana Moderna ha infatti annunciato di aver spedito il primo lotto del vaccino sperimentale mRna-1273 all’Istituto Nazionale delle Allergie e Malattie Infettive (Niaid), per avviare la fase 1 della sperimentazione clinica su un piccolo numero di persone. Lo comunica la stessa azienda sul suo sito.

Ore 11.49 Due casi sospetti in Toscana In Toscana sono due i casi sospetti positivi che devono essere validati dall’Istituto superiore di sanità. Lo comunica la Regione. I casi sono quelli di un imprenditore italiano ricoverato in isolamento a Firenze e di un altro italiano, di Pescia (Pistoia), ricoverato a Pistoia sempre in isolamento. In via preventiva, spiega la Regione, «sono in corso indagini epidemiologiche relative ai contatti. Questi ultimi sono stati sottoposti a isolamento domiciliare con sorveglianza attiva». Negativo invece il caso della donna soccorsa alla stazione centrale di Firenze ieri sera.

Ore 11.24 I numeri in Gran Bretagna Sono 6.536 i test condotti fino a ieri nel Regno Unito, su altrettante persone, per potenziali casi di contagio da coronavirus. Lo confermano il ministero della Salute britannico e l’Nhs, il sistema sanitario nazionale, precisando che 6.527 sono risultati negativi e solo 9 positivi. A questa cifra vanno aggiunti i 4 pazienti britannici contagiati sulla nave da crociera Diamond Princess, in Giappone, risultati positivi al momento del rimpatrio. Sulla base di tali dati, il governo britannico continua a considerare al momento basso il rischio coronavirus per la generalità del pubblico britannico, pur avendo incrementato le misure precauzionali.

Ore 11.20 Azzolina: fake news su scuole è da irresponsabili «Sono costretta a ripeterlo: in questa fase alimentare false notizie sulla chiusura delle scuole è da irresponsabili». Lo scrive il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina in un tweet che il premier Conte ha ritwittato. «Le decisioni vengono prese e comunicate dalle autorità competenti – aggiunge – Il consiglio è questo: ascoltare solo le fonti ufficiali».

Ore 11.09 Bulgarian Air sospende voli per Milano La compagnia nazionale bulgara, la Bulgarian Air, ha sospeso tutti i suoi voli da e per Milano fino al 27 marzo: lo ha annunciato la stessa società attribuendo la decisione all’aumento dei casi di coronavirus nel nostro Paese. Tutti i passeggeri dei voli cancellati possono chiedere il rimborso completo dei biglietti o cambiare la data del viaggio senza costi aggiuntivi, si legge in una nota della compagnia aerea. Gli specialisti, intanto, invitano a una maggiore cautela ma non drammatizzano. «Le relazioni tra Bulgaria e Italia sono molto più intense di quelle con la Cina – ha detto oggi ai giornalisti il dott. Anghel Kancev, vicepresidente del Centro nazionale di crisi, istituito per combattere l’epidemia di Covid 19 e impedire che l’infezione si diffonda in Bulgaria -. Il primo controllo che viene effettuato negli aeroporti si applica a tutti gli arrivi, soprattutto dall’Italia, sul nostro territorio. Ora, a seguito degli sviluppi in Italia, dobbiamo intensificare i controlli anche alle frontiere terrestri per non consentire la diffusione della malattia nel nostro Paese».

Il Centro nazionale di crisi è stato istituito ieri a Sofia in una riunione straordinaria del Consiglio di sicurezza presso il Consiglio dei ministri. «Sono trentasette a settimana i voli dall’Italia verso la Bulgaria, viaggiano tra 4.000 e 5.000 persone. Non ha senso sottoporre tutti ai test per il Covid 19 se non ne hanno sintomi», ha aggiunto Kancev. Commentando la diffusione del coronavirus in Italia, Kancev, ha rilevato che ci sono molte persone che, specialmente durante la stagione influenzale, mostrano sintomi di influenza, ma questo non dovrebbe essere un motivo per il panico«. Kancev ha spiegato che non tutte le aree in Italia sono rischiose e che non è necessario che tutte le persone che sono state nel Paese siano sottoposte ai test.

Ore 10.57 Milano, in stazione centrale atmosfera surreale CNella stazione Centrale di Milano si nota a vista d’occhio una presenza di persone inferiore al normale. Coloro che hanno deciso di partire ed i viaggiatori in arrivo sottolineano la «necessità di dover viaggiare, anche se le scene che si vedono sono come quelle di un film». Scarsa la presenza di viaggiatori alle biglietterie automatiche mentre si preferisce quelle con il personale di Trenitalia che, con pazienza e cortesia, forniscono tutte le informazioni richieste. In stazione, il personale di Trenitalia e molti dipendenti degli esercizi pubblici indossano mascherine e guanti. Molto meno tra i viaggiatori che preferiscono coprirsi la bocca e il naso con sciarpe fazzoletti. Nelle farmacie da giorni, ormai, sono esaurite le mascherine e il gel igienizzante. Quasi vuoti i bar e negozi dove i commessi fanno notare che «da stamane sono entrate poche persone. Una situazione che va avanti da quando é scattato l’allarme per il contagio».

Ore 10.51 Aumentano checkpoint, arriva l’esercito Sono passati da 15 a 35 i check point che presidiano la zona rossa del Lodigiano interessata dall’emergenza coronavirus. Lo riferisce il capitano Michele Capone, comandante del Nucleo Investigativo dei carabinieri di Lodi. L’ufficiale spiega che «i check point sono sensibilmente aumentati sul perimetro della cinturazione e alcuni sono stati allestiti anche all’interno della zona rossa». Sul posto, prosegue, «è arrivato anche personale dell’Esercito».

Ore 10.40 Parlamento Ue: nessuna discriminazione verso Italia Fonti del Parlamento Ue sottolineano che la circolare sul Coronavirus, emessa dalla Direzione Generale del personale nella quale si chiede ai membri dello staff che negli ultimi 14 giorni hanno viaggiato nelle zone colpite dal Coronavirus, tra cui anche il nord Italia, di restare a casa per 14 giorni, è rivolta a tutti i dipendenti del Parlamento (quindi a tutti gli appartenenti alle 27 nazionalità dell’Ue). Le stesse fonti precisano che non c’è nessun tipo di discriminazione verso gli italiani.

Ore 10.15 Gb, autoisolamento per chi viene dall’Italia La Gran Bretagna impone da oggi «l’auto-isolamento» per 14 giorni a scopo precauzionale a tutti coloro che arrivano arrivano dal nord Italia (a nord di Pisa, Firenze e Rimini) e presentino sintomi «anche leggeri» d’un potenziale contagio da coronavirus. E la quarantena obbligata anche senza sintomi di sorta, per lo stesso periodo di tempo, per tutti coloro che arrivino dai paesi della Lombardia e del Veneto isolati su decisione del governo italiano. Lo si legge nelle indicazioni aggiornate dei suggerimenti del Foreign Office.

Ore 10.06 Conte: protocollo condiviso «Questo è il momento di confrontarsi con tutti i governatori, per concordare le prossime azioni. Noi proporremo un protocollo condiviso con tutti per evitare di andare in ordine sparso». Lo ha detto il premier Conte alla protezione Civile. «Da parte nostra c’è predisposizone alla collaborazione. E noi ce la faremo lavorando tutti insieme», ha aggiunto.

Ore 9.55 Bimba negativa in Piemonte «Il Piemonte è una regione di 4 milioni e mezzo di abitanti e tre casi positivi. Il quarto, una bambina, era in dubbio ed è risultata negativa. Sono casi che arrivano dalla Lombardia, uno dalla Cina. Non siamo focolaio». Così il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, ai microfoni di Agorà su Rai Tre..

Ore 9.51 38 casi in Veneto Sono saliti a 38 i casi di persone positive al Coronavirus in Veneto. Lo riferisce il nuovo report della Regione Veneto. Sono 6 i contagiati in più rispetto a ieri. Nel cluster di Vò si contano ormai 29 casi di Covid-19 (tra cui una vittima), 4 in quello di Mira (Venezia), 5 in quello di Venezia. In totale 5 pazienti si trovano in terapia intensiva, mentre sono 18 le persone positive in isolamento domiciliare.

Ore 9.46 Mille in quarantena a Tenerife Mille persone in quarantena nell’hotel H10 Costa Adejie Palace, nella località di Adejie, dove si trovava alloggiato con la moglie il medico italiano risultato positivo al test del coronavirus a Tenerife. Lo scrive Diario de Avisos. Militari e forze dell’ordine impediscono alle persone presenti nell’hotel di uscire, così come al personale esterno di entrare nel complesso turistico.

Ore 9.40 Sport a porte chiuse in cinque regioni Sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive «di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati». Lo prevede il testo del nuovo decreto attuativo sul Coronavirus che riguarda tutti i comuni delle regioni Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Veneto e Piemonte. Resta consentito lo svolgimento di eventi e partite, nonché allenamenti, a porte chiuse nei comuni diversi da quelli della zona rossa del contagio, dove invece lo stop è totale.

Ore 9.31 Sospesi test patente In Veneto e Lombardia sospesi anche gli esami per la patente di guida negli uffici della Motorizzazione civile di 14 province (Bergamo, Brescia, Cremona, Lodi, Milano, Padova, Parma, Pavia, Piacenza, Rovigo, Treviso, Venezia, Verona e Vicenza). Lo prevede il nuovo dpcm attuativo del decreto sul Coronavirus. A chi non potrà sostenere l’esame per la sospensione verranno prorogati i termini (anche del foglio rosa). Verrà stabilito anche «un numero massimo degli accessi giornalieri» agli uffici, che dovranno individuare «idonei spazi di attesa esterni».

Ore 9.13 Sospese le gite scolastiche Gite scolastiche, sia i viaggi di istruzione sia le uscite o i progetti di scambio e gemellaggio, sospesi fino al 15 marzo per le scuole «di ogni ordine e grado». Lo prevede il dpcm attuativo del decreto sul Coronavirus firmato ieri sera che coordina le varie ordinanze degli ultimi giorni. Previsto il rimborso per chi ha già pagato i viaggi. Le assenze degli studenti oltre i 5 giorni andranno giustificate con certificato medico. Le scuole chiuse per l’emergenza potranno attivare «modalità di didattica a distanza».

Ore 8.40 Caso sospetto a Firenze Anche in Toscana, un caso sospetto di coronavirus a Firenze: si tratta di un italiano rientrato da Singapore, ricoverato in isolamento all’ospedale di Santa Maria Nuova, nel centro del capoluogo toscano. Si attende l’esito dei test a cui l’uomo è stato sottoposto. Riguardo al caso, dalla Regione si spiega che alle 10.30 sarà emesso un bollettino con notizie relative agli esiti degli ultimi tamponi effettuati in Toscana. Intanto all’ospedale di Santa Maria Nuova, secondo quanto appreso, è in corso la sanificazione dell’area di arrivo delle ambulanze. Aperto il pronto soccorso dell’ospedale davanti al quale è stata montata la tenda pre-triage prevista tra le misure della Regione in modo da far indossare la mascherina alle persone per le quali questa misura viene ritenuta necessaria, prima che entrino dentro l’ospedale. È stata invece ricoverata in isolamento all’ospedale di Careggi, in attesa dell’esito dei tamponi, la donna italiana che ieri sera, arrivata in treno da Venezia alla stazione di Firenze, è stata soccorsa dai sanitari perché accusava alcuni sintomi febbrili. Il video dell’intervento è stato anche pubblicato su Twitter. La stazione è sempre rimasta regolarmente aperta.

Ore 8.06 Turista di Bergamo in vacanza a Palermo trovata positiva È risultata positiva al coronavirus la turista di Bergamo in vacanza a Palermo che ieri sera è stata ricoverata nell’ospedale Cervello per i controlli dopo aver mostrato sintomi influenzali. Lo conferma la Regione siciliana che dice: «Abbiamo un sospetto caso positivo risultato tale all’esame del tampone». È stata disposta la quarantena per il gruppo di amici della donna e per le persone che sono state a stretto contatto coi turisti. Questo è il primo caso di coronavirus accertato nel Sud Italia.

Fonte: www.leggo.it

ULTIMI ARTICOLI

Franceska Pepe ha un fidanzato? Lo scoop è stato svelato da Alfonso Signorini, che ha raccontato ...
Foto del Profilo
Vizual_admin
Neanche le reti del Governo statunitense sono sicure: gli hacker le hanno violate sfruttando ...
Foto del Profilo
Vizual_admin
Questa volta i rumors, che ogni volta circondano il lancio di un nuovo iPhone, ci hanno preso. Il ...
Foto del Profilo
Vizual_admin
In attesa alla fermata del bus o sulla banchina della metropolitana. Poi, a bordo, stretti, come ...
Foto del Profilo
Vizual_admin
L'indice di crescita della curva è ormai diventato esponenziale portandosi dietro a sé la situazione ...
Foto del Profilo
Vizual_admin
Da oggi sarà possibile ordinare la nuova Aprilia RS 660: le caratteristiche dell’ultima arrivata ...
Foto del Profilo
Vizual_admin
Uno studio condotto da ACI e Bosch ha rivelato che la frenata assistita riduce i tamponamenti delle ...
Foto del Profilo
Vizual_admin
Fernando Alonso entusiasta dopo il test Renault: “La F1 è straordinaria”. Il pilota spagnolo ha ...
Foto del Profilo
Vizual_admin
Il Diesel potrebbe avere nuova vita: dalla Finlandia il nuovo carburante pulito per l’aria ed i ...
Foto del Profilo
Vizual_admin
Valentino Rossi legherà il suo futuro alla MotoGP dopo il ritiro. L’ex manager non ha dubbi: “Un ...
Foto del Profilo
Vizual_admin
Covid in Italia. Scende a 10 giorni da 14 la quarantena e per i positivi un solo tampone in uscita. ...
Foto del Profilo
Vizual_admin
Il leggendario inventore della PlayStation Ken Kutaragi ha cambiato vita: addio videogiochi, ora il ...
Foto del Profilo
Vizual_admin
Le alternative che aveva EA per il lancio del nuovo capitolo di Fifa erano sostanzialmente due: ...
Foto del Profilo
Vizual_admin
Addio truffe degli abbonamenti non voluti: stanno per arrivare le prime SIM anti VAS Nuove ...
Foto del Profilo
Vizual_admin
Elisabetta Gregoraci è ovviamente un personaggio che fa sempre e comunque parlare di sé. Stavolta a ...
Foto del Profilo
Vizual_admin
Coronavirus, la novità di Google Maps: utilizzando la app è possibile monitorare in tempo reale i ...
Foto del Profilo
Vizual_admin