Vai alla barra degli strumenti

Storia e cultura, arte e promozione del patrimonio rurale, si intrecciano attraverso una serie di itinerari turistici pensati per soddisfare ogni tipo di esigenza, mirabile spaccato d’Irpinia, incastonato nelle pendici del Monte Tuoro, racconta una terra di accoglienza e ospitalità.

ITINERARIO STORICO CULTURALE

9. Chiesa Santa Maria degli Angeli e Congrega

Tra il 1600 e il 1635 fu costruita la chiesa “Santa Maria degli Angeli”, parrocchia principale del paese, ubicata in via Marconi.
La struttura della chiesa si sviluppa a croce latina, con volta a cupola e navata di notevole lunghezza.
A contraddistinguere questa maestosa architettura religiosa sono le prestigiose opere d’arte, le decorazioni in stucco, gli altari con paliotti in marmo intarsiato, e le statue lignee contenute nelle diverse cappelle votive.
La Congrega – Confraternita del Santissimo Sacramento e del Rosario – è stata eretta nel 1712, ma ampliata ed ornata del 1857, sorge accanto alla chiesa parrocchiale. All’interno dell’aula troviamo il coro ligneo, disposto lungo le sue pareti e l’organo in controfacciata.
L’altare maggiore e la scultura lignea della Vergine Assunta sono invece databili intorno al 1750. Ai lati dell’altare maggiore sono collocati due pregevoli dipinti, firmati dal noto pittore di origine irpina, Vincenzo Volpe, che raffigurano i SS. Pietro e Paolo.